Log In Iscriviti
StudySmarter - The all-in-one study app.
4.8 • +11k Ratings
More than 3 Million Downloads
Free

Superare l’ansia pre esame: suggerimenti per alunni e studenti

Tutti gli alunni e gli studenti soffrono di ansia da esame, prima o poi, ed essa può manifestarsi con un'ampia varietà di sintomi. Superare questa paura può essere spesso difficile ma per fortuna le soluzioni non mancano. Con i nostri otto consigli e trucchi pratici, puoi tenere sotto controllo la comune ansia pre esame e addirittura sconfiggerla!

Ansia preesame StudySmarter

Lo sai anche tu: il prossimo esame è in arrivo e sei già più spaventato di un aracnofobico di fronte a una tarantola? Non ti preoccupare, perché l’ansia da esame è molto più comune di quanto tu possa pensare. Perché, che i tuoi compagni di corso lo confessino o meno, quasi tutti hanno a che fare con l’ansia pre esame. Per aiutarti a essere più figo di “Deadpool” al prossimo appello, ti mostreremo noi come superarla!

 

Ansia da esame – cause

Le cause dell’ansia da esame sono molteplici. Tuttavia, i punti più importanti sono i seguenti:

 

Ti metti troppo sotto pressione: naturalmente gli esami e i risultati sono importanti. Ma se pensi letteralmente che la tua vita sia finita se non passi l’esame, non fai altro che farti del male da solo. Anche la riproduzione di scenari mentali orribili può contribuire all’eccessiva ansia pre esame.

 

Sei legato a precedenti esperienze negative: forse non hai avuto successo agli esami precedenti e pensi che non lo avrai nemmeno questa volta. È chiaro che la paura sta suonando l’allarme, o no?

 

Non ti sei preparato abbastanza o non ti sei preparato bene: una buona preparazione è metà dell’opera. Se non ci si prepara adeguatamente, non si può pensare di affrontare l’esame con relativa tranquillità. Per fare un paragone: una persona che non si allena (o si allena in modo scorretto) sarà mai in grado di sollevare un bilanciere olimpico da 100 chili? No? Esatto!

 

Ansia pre esame – sintomi

Paura e ansia: come si manifesta l’ansia da esame?

L’ansia pre esame non è certo una sensazione piacevole e si colloca a metà strada tra la paura della prossima visita dal dentista e il primo salto dal trampolino dei 10 metri durante il corso di tuffi. L’ansia da esame non si manifesta solo nel momento dell’interrogazione, ma spesso inizia già durante la fase di ripasso.

 

I sintomi principali sono i seguenti:

      • Malumore: anche mentre studi, ti senti depresso, demotivato e facilmente irritabile. Chiunque ti guardi strano anche solo una volta deve temere i tuoi scatti d’ira improvvisi. In ogni caso, dopo il periodo d’esame dovrai scusarti con alcune persone a te care.
      • Disagio fisico: dormire profondamente o avere appetito sono ormai un lontano ricordo. Il pensiero dell’esame imminente fa sudare i palmi delle mani e venire un vero groppo in gola.
      • Memoria addio: non importa quante volte ripassi le nozioni che stai studiando, perché non riesci a memorizzarle. E questo comprensibilmente aumenta ancora di più il panico.
      • La procrastinazione è al suo apice: invece d’imparare, ti rifugi in tutto ciò che può distrarti e improvvisamente trovi terribilmente interessante ogni inutile lavoro di routine. Ad esempio, ti sembra il momento giusto per pulire con cura ogni singola piastrella del bagno. Pensi anche che sia una grande idea fare festa fino all’alba nel bel mezzo della settimana.

 

Un pò di paura (non troppa) può aiutare

Anche non avere paura dell’esame non è una soluzione!

Naturalmente, non tutti devono presentare tutti questi sintomi. Ne bastano pochi per farti andare in tilt scatenando il panico da apprendimento. Tuttavia, una certa dose di “ansia da esame”, o meglio, di tensione mentale, è addirittura auspicabile. Alcuni ricercatori hanno scoperto che non è utile essere troppo rilassati in una situazione d’esame. Dovresti sempre avere la sensazione che stai facendo del tuo meglio e che questo è importante. Se sei troppo rilassato, potresti non dare il meglio di te. Il cervello ha bisogno di un certo “livello di allarme” per mobilitare tutte le sue risorse e fornire le migliori prestazioni possibili.

 

Il tuo peggior nemico – il Blackout

Semplicemente non vedi più in là del tuo naso.

Il tanto temuto blackout non è affatto auspicabile. Chi non ha mai vissuto questo scenario horror? Hai sicuramente già vissuto la scena, almeno nella tua mente: davanti all’esaminatore, improvvisamente non riesci nemmeno a pronunciare il tuo nome, figuriamoci una frase di senso compiuto. Sudi e il tuo viso è più rosso di un pomodoro, lotti per richiamare alla mente le nozioni che hai studiato per settimane, ma purtroppo senza successo. Il blackout è la peggiore di tutte le forme di ansia da esame e va evitato a tutti i costi. Ma non preoccuparti, per fortuna esistono rimedi efficaci che possono salvare il tuo esame!

 

Rimedi pratici per superare l’ansia da esame

Ora che sai come nasce l’ansia pre esame, vorrai sicuramente sapere come liberartene efficacemente, non è vero? Allora è tempo di rivelarti tutti nostri consigli:

 

1. La preparazione è fondamentale

Come già detto, la tua vita sarà molto più facile non solo se studierai intensamente, ma soprattutto se ti concentrerai sui concetti più rilevanti. Strumenti di studio efficaci e utili, come l’applicazione StudySmarter, ti aiuteranno a prepararti per l’esame nel miglior modo possibile e ad affrontare l’esame con fiducia.

 

2. Visualizzare la vittoria

Invece d’immaginare di non riuscire a superare l’esame giorno dopo giorno, è meglio immaginare di superarlo in poco tempo. È meglio fare questo esercizio quando ti alzi e prima di andare a letto. Sarai più calmo e le tue onde cerebrali si allineeranno con la tua predisposizione positiva. O pensi che Serena Williams e gli altri sportivi di successo siano arrivati a questo punto immaginando ogni giorno il proprio fallimento?

 

3. Allenare il proprio “stato d’animo”.

Cerca di astenerti da pensieri come “Non ho voglia di studiare” o “Non ce la farò comunque”. Fai pace con il bambino di tre anni che è in te e digli che vuoi assolutamente superare l’esame e che alla fine riceverà una ricompensa. Dovresti assolutamente concedertela dopo l’esame!

Tuttavia, non lasciare che il piccolo “Cartman” che è in te domini la tua vita. Sei tu ad avere il potere sulla tua mente, e nessun altro!

 

4. Applicare tecniche di rilassamento

Impara a rilassarti affidandoti a tecniche come il Tai-Chi, lo Yoga e il Rilassamento Muscolare Progressivo. Su YouTube, ad esempio, si possono trovare video didattici ideali per principianti. Anche la seguente tecnica di respirazione si è dimostrata efficace:

Inspira profondamente ed espira senza fermarti dopo l’inspirazione. Poi espira di nuovo e trattieni il respiro per sei-dieci secondi, contando lentamente da uno a sei o dieci. Quindi inspira ed espira di nuovo come descritto sopra.

 

5. L’esercizio fisico e l’alimentazione sono fondamentali.

Il corpo e la mente sono un tutt’uno. Assicurati di seguire una dieta equilibrata e povera di farina bianca, zucchero e caffeina, perché questi elementi attivano gli ormoni dello stress. Che ne dici di cibi per la mente come il muesli e un frullato per colazione? Bevi molti liquidi e fai jogging come prima cosa al mattino per alleviare lo stress.

 

6. Attenersi al programma di base

Alzati presto il giorno dell’esame e vai a fare una bella corsa. Poi fai una sana colazione energetica, esegui gli esercizi di respirazione e vestiti in modo comodo. Tuttavia, non vestirti in modo così “sciallo” da assomigliare più a Eminem che a un serio candidato all’esame.

 

7. Presentarsi alla sede d’esame in anticipo, ma non troppo.

Il giorno dell’esame, assicurati di uscire presto di casa per evitare di avere poco tempo a disposizione. Tuttavia, evita di arrivare troppo presto alla sede d’esame, perché tutti conosciamo quei piccoli “predicatori di disastri”, ovvero esaminandi già nel panico che in sala d’attesa ti rendono ancora più nervoso di quanto tu non lo sia già, non è vero?

 

8. Mantenere la calma se ti perdi il filo.

Nonostante la preparazione, a un certo punto potresti perdere il filo del discorso. Se si tratta di un esame orale, è meglio comunicarlo subito all’esaminatore, ad esempio così: “Mi scusi, ho qualche problema di concentrazione. Può ripetere la domanda, per favore?”.

 

Farmaci e terapie

Se, nonostante tutte le misure adottate, sei afflitto da nervosismo paralizzante che può avere cause più profonde (ad esempio, un trauma infantile), forse dovresti consultare uno specialista. Esistono, infatti percorsi psicologici ad hoc e farmaci specifici (come benzodiazepine o beta-bloccanti) che, dietro prescrizione medica, possono aiutarti a superare le paure.

 

Conclusione: ora sei pronto per il prossimo esame!

In una certa misura, l’ansia da esame è normale. Con i nostri consigli e trucchi pratici, puoi controllare perfettamente il nervosismo da esame. Se la causa dell’ansia è più profonda, può essere una buona idea rivolgersi a uno specialista.

Ansia da esame: domande frequenti

Che cos’è l’ansia pre esame?

In breve, l’ansia pre esame è una particolare forma di ansia da prestazione che si manifesta quando siamo chiamati a superare una prova per testare le nostre competenze, esponendoci al giudizio dell’esaminatore. Ognuno di noi prima o dopo deve combattere contro una qualche forma di ansia da esame. In questo articolo ti diamo alcuni utili consigli per riuscire a sconfiggerla.

Come superare l’ansia da esame?

Una buona preparazione è sempre l’elemento fondamentale. Se ci sentiamo adeguatamente preparati, l’ansia troverà poco spazio. Inoltre possiamo visualizzare il momento in cui riceveremo un voto positivo al posto di prefigurare scenari horror e fallimenti. Questo avrà immediatamente un effetto positivo sul nostro subconscio. Poco prima dell’esame possiamo ricorrere a particolari tecniche di respirazione che ci aiutano a controllare ansia e stress. Focalizzarsi consapevolmente sul respiro aiuta a concentrarci sul qui ed ora e a concentrare meglio le energie. Suggerimenti ulteriori sono presenti nell’articolo.