Log In Iscriviti
StudySmarter - The all-in-one study app.
4.8 • +11k Ratings
More than 3 Million Downloads
Free

Tecnica del pomodoro: cos’è e come funziona

La Tecnica del Pomodoro è un metodo di gestione del tempo facile da imparare a cui si affidano migliaia di CEO di successo. Ha molti vantaggi, soprattutto per quanto riguarda lo studio, e non trascura le pause! Ti spieghiamo come applicare la Tecnica del Pomodoro e ottimizzare la tua produttività passo dopo passo.

Tecnica del Pomodoro Pomodoro Timer StudySmarter Magazine

Ammettiamolo: la maggior parte di noi è lontana dal lavorare indisturbata quanto la Terra da Marte. Di solito accade più o meno questo: la ragazza dei tuoi sogni ti contatta su WhatsApp proprio mentre apri Word per iniziare la tua tesina su Kant, su Instagram ti appare l’esercizio per il perfetto #Bodygoals e casualmente ti ricordi che devi passare al supermercato perché il frigo è vuoto e piange. Con la Tecnica del Pomodoro non avrai più scuse e le distrazioni saranno solo un lontano ricordo. Qui ti mostriamo come funziona e come puoi usarla anche per i tuoi studi!

 

Quali sono i benefici della Tecnica del Pomodoro e di cosa si tratta?

Innanzi tutto si tratta di una tecnica di successo per la gestione del tempo utilizzata in tutto il mondo. È stata inventata dall’imprenditore italiano Francesco Cirillo. Per praticare questo metodo veniva usata una sveglia da cucina a forma di pomodoro, da cui deriva il nome.

Con la tecnica del Pomodoro, si divide il tempo di studio in segmenti di 25 minuti separati da pause di 5 minuti. Questi intervalli sono chiamati “pomodori”. Dopo circa quattro pomodori, si fa una pausa più lunga di circa 15-20 minuti. I vantaggi di questo metodo efficace sono evidenti: si lavora con grande concentrazione, si ottengono risultati migliori nell’apprendimento e negli esami e si diventa veri professionisti della gestione del tempo.

 

I vantaggi del metodo Pomodoro in dettaglio

Ecco i motivi per cui anche tu dovresti dare una possibilità ai Pomodori:

  • aumento della produttività;
  • apprendimento più rapido;
  • miglioramento della qualità e della quantità del lavoro o dello studio;
  • migliore gestione del tempo;
  • maggiore concentrazione e motivazione;
  • capacità di rimanere focalizzati a lungo durante la giornata;
  • diminuzione dello stress grazie alla divisione dei compiti in piccole parti;
  • meno ansia da esame quando si studia, perché i compiti diventano più gestibili.

 

Come funziona la “tecnica del pomodoro”?

Soprattutto in fase d’esame, la tecnica del Pomodoro può toglierti un’incredibile quantità di pressione e permetterti di gestire il tuo tempo in modo ottimale senza sovraccarichi. Vediamo adesso in dettaglio come funziona:

 

Step 1: pianifica in anticipo!

Prenditi cinque minuti per pianificare la tua giornata. Su quali compiti vuoi lavorare e di quanti pomodori (blocchi di 25 minuti) pensi di aver bisogno? L’organizzazione ottimale e le aspettative realistiche sono la chiave per ottenere la migliore produttività possibile.

 

Step 2: spegni tutte, ma proprio tutte (!) le distrazioni.

Possono essere necessari 25 minuti per tornare in carreggiata dopo una distrazione, anche se breve, quindi bisogna assolutamente evitarla. Disconnettiti da tutti gli account social e dalle e-mail, metti il telefono in modalità silenziosa per creare un’atmosfera di lavoro tranquilla. Se vivi in un appartamento condiviso o con i tuoi genitori, ad esempio, dovresti dire alle persone in modo amichevole ma deciso che non vuoi essere disturbato.

Step 3: il primo Pomodoro è pronto!

Ora imposta una sveglia per 25 minuti e lavora o studia per 25 minuti senza pause. Guarda la tua lista di cose da fare e spunta con orgoglio ciò che hai fatto. Dopo una pausa di cinque minuti, passa al Pomodoro successivo. Dopo il quarto pomodoro, meriti una pausa più lunga, di circa 20 minuti. Si può usare questo tempo per mangiare qualcosa o fare una passeggiata.

 

La Tecnica del Pomodoro nello studio: quali sono gli strumenti per applicarla?

Che si tratti di studiare con calma e intensità, di scrivere la tesi di laurea o di preparare una presentazione: La Tecnica del Pomodoro ti aiuta a lavorare sul compito da svolgere con la massima concentrazione possibile. Esistono diversi strumenti che si possono utilizzare se non ci si vuole limitare all’orologio da cucina. Con la Web browser app Tomato Timer i pomodori vengono “cronometrati” direttamente sullo schermo. Non appena una “sessione” è terminata, si riceve una notifica. Anche le pause sono impostate per te – più comodo di così!

La tecnica del Pomodoro può essere eseguita perfettamente anche sul cellulare. È sufficiente impostare il timer su 25 minuti e mettere il telefono in modalità aereo. Allo scadere del tempo, fai una pausa e poi riprendi a lavorare. Preferisci gestire i tuoi Pomodori via app? Nessun problema: se hai un iPhone, vai nel tuo app store e scarica l’app Flat Tomato. Se invece possiedi un telefono Android, cerca nel Playstore l’app Engross, che ti permetterà di utilizzare la Tecnica del Pomodoro.

 

Consigli generali sulla produttività nell’apprendimento e nel lavoro

Che si voglia o meno utilizzare la Tecnica del Pomodoro, avere una lista delle cose da fare è essenziale per ottenere il massimo dai propri compiti. È meglio scrivere quello che si deve fare la sera prima e pianificare un tempo realistico per farlo. Mentre si studia o si lavora, i social media dovrebbero essere assolutamente tabù, per non perdere la concentrazione e completare le attività nel tempo previsto.

Vuoi semplificare lo studio e ridurre l’ansia da esame? Con l’app StudySmarter puoi prepararti agli esami in modo migliore e più efficiente. Ti sentirai più sicuro di te e sarai in grado di affrontare gli esami con grande serenità.

Se l’ambiente di lavoro non è silenzioso, è possibile utilizzare tappi per le orecchie. Un cartello “Non disturbare” sulla porta dovrebbe anche far capire ai tuoi coinquilini o genitori che hai bisogno di tranquillità ora e che devono rimandare a più tardi qualsiasi conversazione non fondamentale. Per evitare di svenire davanti al computer o sui libri, assicurati di avere sempre qualcosa di sano da mangiare in casa prima d’iniziare a studiare.

 

Conclusione: se vuoi ottimizzare la gestione del tempo e la produttività, con la Tecnica del Pomodoro sei già un passo avanti!

Oggi siamo soggetti costantemente a una moltitudine di distrazioni. Se si vuole studiare o lavorare su un compito in modo concentrato, è fondamentale creare le basi perché questo sia possibile. Con la Tecnica del Pomodoro si impara a concentrarsi davvero, a ottenere risultati migliori e a rimanere produttivi per tutto il tempo necessario. Con una corretta programmazione, ti sentirai meno stressato e sarai in grado di affrontare i compiti quotidiani con calma. Prova la tecnica del pomodoro e siamo sicuri che non ti deluderà!

Tecnica del pomodoro: domande frequenti

Perché si chiama tecnica del pomodoro?

Perché per praticare questo metodo veniva usata una sveglia da cucina a forma di pomodoro, da cui deriva il nome.

Quanto vale un pomodoro?

Con la tecnica del pomodoro, si divide il tempo di studio in segmenti di 25 minuti separati da pause di 5 minuti. Questi intervalli sono chiamati “pomodori”. Dopo circa quattro pomodori, si fa una pausa più lunga di circa 15-20 minuti.

Esistono App per applicare il metodo del pomodoro sullo smartphone?

Certamente. Se hai un iPhone, vai nel tuo App Store e scarica l’app Flat Tomato. Se invece possiedi un telefono Android, cerca nel Playstore l’app Engross. È inoltre possibile utilizzare da PC la Web Browser app Tomato Timer, che cronometra i pomodori direttamente sullo schermo. Non appena una sessione è terminata, si riceve una notifica.