Log In Iscriviti
StudySmarter - The all-in-one study app.
4.8 • +11k Ratings
More than 3 Million Downloads
Free

Come fare un riassunto: guida passo per passo

Scrivere un riassunto non è certo l'attività preferita dallo studente medio. Ma non è detto che debba essere per forza così complicato! Ti mostriamo come scrivere un riassunto in cinque semplici passi che renderanno lo studio molto più semplice.

Come fare un riassunto StudySmarter

Oh, cielo! La sessione di esame si avvicina ed è il momento di riassumere tutte le lezioni. Dopo tutto, questa è una parte importante della preparazione all’esame. Ma la prospettiva di rivisitare tutti gli argomenti trattati ti entusiasma quanto alzare il riscaldamento al massimo quando fuori ci sono 30 gradi.

Sappi che c’è una soluzione a tutto ciò e che alla fine non è poi così difficile scrivere un riassunto. Inteso come uno che abbia davvero senso e ti faciliti nello studio. Per ottenere tutto ciò, devi però  conoscere i consigli e i trucchi più importanti.

 

Prima di tutto: quali sono le basi per scrivere un riassunto?

Fortunatamente, scrivere un riassunto utile per la Scuola o per l’Università non è una questione di fisica atomica. I cinque passi che seguono ti permetteranno di raggiungere l’obiettivo:

 

  1. Raccolta delle informazioni:
    Prima di tutto, fai una panoramica del materiale di tutte le lezioni. In particolare, raccogli schemi, concetti e trascrizioni di lezioni che potrebbero essere importanti per l’esame.
  2. Organizzazione delle informazioni:
    Dopo aver raccolto tutti i contenuti rilevanti, è ora di dare forma al tutto. Trova il filo conduttore fra i vari argomenti  e costruisci delle connessioni logiche fra essi. Può esserti molto utile dividere i testi più lunghi in sezioni più generali.
    Successivamente, suddividi il materiale didattico in diversi gruppi sulla scrivania e leggi tutto rapidamente, evidenziandone le parti più importanti per isolare ciò che è veramente rilevante.

Dopo questa fase, dovresti avere tutte le informazioni necessarie per creare la struttura del tuo riassunto.

 

Scrivere un riassunto: non è necessario imparare tutto

 

  1. Separare l’utile dal futile
    Questo è uno step importante nel creare un riassunto. Si tratta di comprimere al massimo i contenuti perché non è necessario imparare tutto se si vuole comunque avere una vita oltre ai compiti! Per facilitare la comprensione dei contenuti selezionati, può essere utile visualizzarli con una mappa mentale. Inoltre puoi usare l’app di StudySmarter che ti aiuta anche a risparmiare tempo e stress mentre fai un riassunto. Ti basta caricare il tuo testo in formato PDF e iniziare a mettere in evidenza i punti più importanti online. L’applicazione creerà automaticamente un riassunto per te!
    Scommetti che in questo modo lavorerai molto più velocemente che non usando carta e penna?

 

Quando scrivi il tuo riassunto, rispondi alle seguenti domande:

 

  • Quali contenuti sono rilevanti per l’esame e quali no?
  • Quali sono gli argomenti più importanti?
  • Cosa devo imparare assolutamente?

Stabilire delle priorità è fondamentale per arrivare più velocemente all’obiettivo con la certezza di non aver dimenticato nulla di fondamentale.

 

  1. Il tuo angelo custode: la checklist
    Scrivi tutti i punti che devono assolutamente comparire nel tuo riassunto. Questo include definizioni, fatti specifici, numeri, statistiche e collegamenti concettuali, che vengono inseriti ciascuno in un elenco specifico. Ad esempio, le definizioni avranno un proprio elenco, le statistiche avranno un proprio elenco e così via. In questo modo sei sicuro che il riassunto contenga tutto ciò che è rilevante per l’esame e che sia in grado di accorciare il tuo tempo di studio.
  2. Scrivilo – è ora di creare il riassunto!
    Hai già raccolto  tutte le informazioni di cui hai bisogno? Allora puoi saltare gli step precedenti e grazie all’applicazione StudySmarter puoi elaborare i contenuti direttamente nell’app. Scrivi il riassunto con parole tue, caricalo sull’app ed evidenzia le parti più importanti online. Qui hai anche la possibilità di creare delle schede che ti aiutano a memorizzare il riassunto.

 

Le FAQ più importanti sulla scrittura di un riassunto

  • Quanto deve essere lungo il riassunto?
    Trattandosi di un riassunto, non bisogna limitarsi a riscrivere completamente il testo con parole proprie. Come regola generale, il riassunto di un testo non dovrebbe superare un quarto della lunghezza originale.
  • È meglio usare punti elenco o testo continuo? Dipende sempre dall’argomento e dalla sua complessità. Fatti specifici e cifre possono essere ben sintetizzati in punti elenco. Spesso argomenti più complessi possono essere espressi meglio in frasi brevi. Le frasi complicate e contorte sono fuori luogo qui: non vorrai mica vincere il premio Pulitzer con il tuo riassunto, vero?

 

La ripetizione è l’elemento fondamentale per la preparazione agli esami.

  • Qual è il modo migliore per ripetere il riassunto appena creato? Come già detto, le flashcard sono un ottimo aiuto per ripetere perché fanno sì che il contenuto venga immagazzinato nella memoria a lungo termine e possa essere richiamato in qualsiasi momento. Un altro vantaggio di ripetere frequentemente i concetti è che si riflette più a fondo sugli stessi. La frequenza del ripasso dipende dal livello di comprensione del materiale. Studi scientifici sul tema dimostrano che bisogna ripetere le informazioni almeno sei volte prima che si fissino davvero nel cervello. Ogni volta che si impara qualcosa di nuovo, nel cervello si sviluppano nuovi percorsi neuronali. Più si ripetono i concetti, più questa “traccia” si consolida nella mente.
  • Scrivere un riassunto: quali altre possibilità ci sono?
    Se vuoi memorizzare particolarmente bene il tuo riassunto, puoi leggerlo ad alta voce e registrarti. In questo modo, ascoltandolo, si consolidano le conoscenze. Funziona anche durante il sonno. Alcuni studi dimostrano anche che l’apprendimento è particolarmente efficace quando vengono coinvolti più sensi contemporaneamente. Ad esempio, può essere molto efficace lasciar fluire le informazioni mentre si fa jogging o si fa una passeggiata. Prova tu stesso e vedrai che risultati!

 

Con StudySmarter scrivi il tuo riassunto ideale per la Scuola e per l’Università in tempo record

Conclusione: quanto più numerosi sono i contenuti trattati durante le lezioni, tanto più difficile è scrivere un buon riassunto. Tuttavia, non è detto che sia per forza così. Se possiedi la tecnica giusta per creare il riassunto perfetto, non solo riassumerai tutti gli argomenti importanti delle lezioni ma allo stesso tempo, completerai una parte importante della tua preparazione all’esame. E un buon riassunto è già metà dell’opera, non è vero?

Come fare un riassunto: domande frequenti

Quanto deve essere lungo un riassunto?

Come regola generale, il riassunto di un testo non dovrebbe superare un quarto della lunghezza originale.

È meglio usare punti elenco o testo continuo?

Dipende sempre dall’argomento e dalla sua complessità. Fatti specifici e cifre possono essere ben sintetizzati in punti elenco. Spesso argomenti più complessi possono essere espressi meglio in frasi brevi.