Log In Iscriviti
L'app all-in-one per gli studenti
4.8 • +11K recensioni
Più di 3 milioni di downloads
Free
|
|

All-in-one learning app

  • Flashcards
  • NotesNotes
  • ExplanationsExplanations
  • Study Planner
  • Textbook solutions
Start studying

Contrazione delle lunghezze

Contrazione delle lunghezze

Immagina di essere in viaggio con un amico. Tu dici che ti mancano 20 \(km\) all'arrivo, mentre il tuo amico dice che te ne mancano 30. Potreste non essere d'accordo, ma il disaccordo può essere risolto misurando la distanza davanti a voi. Almeno, questo è il caso quando si viaggia alla velocità di tutti i giorni.

Tuttavia, quando si viaggia a velocità relativistiche, cioè a velocità prossime alla velocità della luce, il disaccordo tra due osservatori in sistemi di riferimento diversi può essere significativo.

Contrazione delle lunghezze misura distanze StudySmarterFig. 1 - A velocità relativistiche le distanze misurate sono veramente diverse.

Contrazione delle lunghezze: definizione

La contrazione delle lunghezze è quel fenomeno che si manifesta quando la lunghezza misurata varia a seconda del sistema di riferimento dell'osservatore. Nello specifico, la distanza tra due punti misurata da un osservatore in quiete rispetto a entrambi i punti risulta maggiore della distanza misurata da un osservatore in un sistema di riferimento in moto rispetto ai due punti.

La lunghezza propria, che indichiamo con \(L_0\), è la distanza tra due punti misurata da un osservatore in quiete rispetto a entrambi i punti.

La contrazione delle lunghezze è un fenomeno secondo il quale la lunghezza misurata varia a seconda del sistema di riferimento dell'osservatore.

Contrazione delle lunghezze: formula

Dopo aver discusso cosa si intende per contrazione della lunghezza, esaminiamo un esempio per capire come effettuare i calcoli.

Supponiamo che un'astronave si muova a una velocità \(v\) prossima a quella della luce. Un osservatore A sulla terra e un osservatore B nell'astronave misureranno lunghezze diverse per la distanza percorsa dall'astronave.

Contrazione delle lunghezze osservatore terra astronave StudySmarter

Fig. 2 - Un osservatore A sulla terra e un osservatore B nell'astronave misurano lunghezze diverse per la distanza percorsa dall'astronave.

Sappiamo che la velocità dell'astronave è la stessa per tutti gli osservatori. Se calcoliamo la velocità \(v\) relativa all'osservatore terrestre A, otteniamo:

\[ v = \frac{L_0}{\Delta t}\]

Qui, \(L_0\) è la lunghezza propria osservata dall'osservatore terrestre A, mentre \(\Delta t\) è il tempo misurato dall'osservatore terrestre A.

La velocità relativa all'osservatore in movimento B è:

\[ v = \frac{L}{\Delta t_0}\]

Qui, \(\Delta t_0\) è il tempo proprio osservato dall'osservatore B in movimento, mentre \(L\) è la distanza osservata dall'osservatore B in movimento.

Poiché le due velocità sono uguali deve valere la seguente relazione:

\[\frac {L_0}{\Delta t} = \frac{L}{\Delta t_0} \]

Sappiamo dallo studio del fenomeno della dilatazione dei tempi che \(\Delta t = \gamma \Delta t_0\), dove \( \gamma \) è il fattore di Lorentz. Sostituendo \(\Delta t\) nell'equazione precedente otteniamo:

\[ L = \frac{L_0}{\gamma}\]

Poiché \(\gamma \gt 1\) , si ha \( L \lt L_0\). Quindi, l'osservatore B in movimento vedrà una distanza più corta di quella osservata da A.

Sostituendo l'espressione per \(\gamma\), otteniamo:

\[ L= L_0 \: {\sqrt{1- \frac {v^2}{c^2}} }\]

Contrazione delle lunghezze: esempi

Una delle conseguenze della contrazione delle lunghezze è che se un oggetto si muove a una velocità prossima a quella della luce, la sua lunghezza può essere osservata come inferiore alla sua lunghezza propria da un osservatore fermo rispetto al moto. Consideriamo il seguente esempio.

Contrazione delle lunghezze esempio asta StudySmarterFig. 3 - Gli osservatori misureranno una diversa lunghezza dell'asta.

Prendi un'asta di 10 \(cm\). La sua lunghezza non sembrerà più di 10 \(cm\) se ci passa davanti a una velocità prossima a quella della luce.

La lunghezza dell'asta misurata in sistema di riferimento in quiete rispetto a esso è detta lunghezza propria. Quando l'asta si muove a velocità relativistiche, la lunghezza misurata da un osservatore esterno sarà sempre inferiore alla lunghezza propria.

Un classico esempio di contrazione della lunghezza si ha quando un oggetto viaggia nello spazio, come nell'esempio seguente.

Immaginiamo che un osservatore stia viaggiando dal pianeta blu a quello rosso e che viaggi alla velocità di \( 0,1 \: c\). La distanza tra i due pianeti è di 1000 anni luce, misurata da un osservatore terrestre. Qual è la distanza relativa all'osservatore sull'astronave in chilometri misurati?

Contrazione delle lunghezze esempio astronave StudySmarterFig. 4 - L'osservatore sull'astronave misurerà una distanza inferiore rispetto a quella misurata dall'osservatore sulla Terra.Fih

Se 1000 anni luce è la distanza misurata dall'osservatore sulla Terra, allora questa è la lunghezza propria \(L_0\). Come abbiamo detto, la relazione tra la lunghezza propria \(L_0\) e la lunghezza osservata dall'osservatore in movimento rispetto ai due punti è:

\[ L = \frac{L_0}{\gamma}\]

Inserendo i dati otteniamo:

\[ L = \frac{1 \:000 \: al}{1,005} \approx 995 \: al\]

Contrazione delle lunghezze - Punti Chiave

  • La contrazione della lunghezza è il fenomeno che si verifica quando la lunghezza di un oggetto che viaggia a una certa velocità viene misurata come inferiore alla sua lunghezza propria.
  • La lunghezza propria (\(L_0\)) è la distanza tra due punti osservati da un osservatore fermo rispetto a entrambi i punti.
  • Se un oggetto si muove a una velocità prossima a quella della luce, la sua lunghezza sarà osservata come inferiore alla sua lunghezza propria da un osservatore a riposo rispetto all'oggetto in movimento.

Domande frequenti riguardo Contrazione delle lunghezze

La contrazione delle lunghezze è quel fenomeno che si manifesta quando la lunghezza misurata varia a seconda del sistema di riferimento dell'osservatore. Tale fenomeno diventa apprezzabile nel limite di velocità relativistiche. Nello specifico, la distanza tra due punti misurata da un osservatore in quiete rispetto a entrambi i punti risulta maggiore della distanza misurata da un osservatore in un sistema di riferimento in moto rispetto ai due punti. Le due lunghezze sono legate, tramite il fattore di Lorentz, γ, dalla seguente relazione: L = L0/γ.

Le trasformazioni di Lorentz servono a estendere le trasformazioni di Galileo al caso di velocità molto elevate e si riducono a esse nel limite classico di velocità molto inferiori a quella della luce (v≪c)

SCOPRI DI PIÙ RIGUARDO Contrazione delle lunghezze
60%

degli utenti non supera il quiz di Contrazione delle lunghezze! Tu lo passeresti?

INIZIA IL QUIZ

Discover the right content for your subjects

Iscriviti per sottolineare e prendere appunti. É tutto gratis.