|
|
Diffrazione

La diffrazione è un fenomeno che interessa le onde quando incontrano un oggetto o un'apertura lungo il loro percorso di propagazione. Il modo in cui la propagazione è influenzata dall'oggetto o dall'apertura dipende dalle dimensioni dell'ostacolo.

Mockup Schule

Explore our app and discover over 50 million learning materials for free.

Diffrazione

Illustration

Lerne mit deinen Freunden und bleibe auf dem richtigen Kurs mit deinen persönlichen Lernstatistiken

Jetzt kostenlos anmelden

Nie wieder prokastinieren mit unseren Lernerinnerungen.

Jetzt kostenlos anmelden
Illustration

La diffrazione è un fenomeno che interessa le onde quando incontrano un oggetto o un'apertura lungo il loro percorso di propagazione. Il modo in cui la propagazione è influenzata dall'oggetto o dall'apertura dipende dalle dimensioni dell'ostacolo.

Diffrazione: significato

Quando un'onda si propaga attraverso un oggetto, si verifica un'interazione tra i due. Un esempio è dato da una brezza calma che muove l'acqua intorno a una roccia che taglia la superficie di un lago. In queste condizioni, si formano onde parallele dove non c'è nulla che le blocchi, mentre dietro la roccia la forma delle onde diventa irregolare. Più grande è la roccia, maggiore è l'irregolarità.

Mantenendo lo stesso esempio, ma sostituendo la roccia con un cancello aperto, si verifica lo stesso comportamento. L'onda forma linee parallele prima dell'ostacolo, ma irregolari quando attraversa e supera l'apertura del cancello. Le irregolarità sono causate dai bordi del cancello.

Diffrazione Diffrazione da due fenditure StudySmarterFig.1 - Un'onda si propaga verso un'apertura. Le frecce indicano la direzione di propagazione, mentre le linee tratteggiate rappresentano i fronti d'onda prima e dopo l'ostacolo. Si noti come il fronte d'onda diventa brevemente circolare, ma ritorna alla sua forma lineare originale quando si lascia alle spalle l'ostacolo.

Diffrazione: singola fenditura

La dimensione dell'apertura influisce sulla sua interazione con l'onda. Al centro dell'apertura, quando la sua lunghezza d è maggiore della lunghezza d'onda \(\lambda\), una parte dell'onda passa inalterata, creando un massimo al di là di essa.

Diffrazione Diffrazione da singola fenditura StudySmarterFigura 2. Un'onda che passa attraverso un'apertura la cui lunghezza \(d\) è maggiore della lunghezza d'onda \(\lambda\).

Se aumentiamo la lunghezza d'onda dell'onda, la differenza tra massimi e minimi non è più evidente. Ciò che accade è che le onde interferiscono tra loro in modo distruttivo in base alla larghezza \(d\) della fenditura e alla lunghezza d'onda \(\lambda\). Per determinare il punto in cui si verifica l'interferenza distruttiva utilizziamo la seguente formula:

\[n \lambda = dsin\theta\]

dove \(n=0,1,2\) è usato per indicare i multipli interi della lunghezza d'onda. Quindi esiste una relazione tra i multipli della lunghezza d'onda \(\lambda\) e l'angolo \(\theta\) a cui appaiono i minimi di interferenza e sono legati dalla larghezza \(d\) della fenditura.

L'interferenza costruttiva, invece, può essere osservata in quei punti che sono multipli della metà della lunghezza d'onda. Questo fenomeno si può esprimere con la seguente relazione:

\[n(\lambda/2) = dsin\theta\]

Diffrazione Diffrazione della luce da singola fenditura StudySmarterFig. 3 - In questo caso, l'energia è distribuita su una lunghezza d'onda più ampia, come indicato dalla distanza tra le linee blu. Si nota una transizione più lenta tra un massimo (blu) e un minimo (nero) prima dell'apertura.

Infine, \(n\) nella formula indica non solo che si tratta di multipli della lunghezza d'onda, ma anche l'ordine del minimo o del massimo. Quando \(n = 1\), l'angolo di incidenza risultante è l'angolo del primo minimo o massimo, mentre \(n = 2\) è il secondo e così via.

Diffrazione da ostacoli

Il nostro primo esempio di diffrazione è stato un sasso nell'acqua, cioè un oggetto che ostacola l'onda. Questo è l'inverso di un'apertura, ma poiché anche in questa situazione esistono dei bordi che causano la diffrazione, esploriamo anche questo aspetto. Mentre nel caso di un'apertura l'onda può propagarsi, creando un massimo subito dopo l'apertura, un oggetto "rompe" il fronte d'onda, causando un minimo subito dopo l'ostacolo.

Diffrazione Figure di diffrazione StudySmarterFig- 4 - Sotto l'ostacolo si genera un'onda, con le creste d'onda rappresentate a colori e le valli in nero.

La figura illustra uno scenario in cui l'onda è sempre la stessa, mentre gli ostacoli sono sempre più larghi.

L'onda viene disturbata dall'ostacolo più piccolo, ma non abbastanza da rompere il fronte d'onda. Questo perché la larghezza dell'ostacolo è piccola rispetto alla lunghezza d'onda.

Un ostacolo più grande, la cui larghezza è simile alla lunghezza d'onda, provoca un singolo minimo subito dopo di esso (cerchio rosso, seconda immagine da sinistra), che indica che il fronte d'onda è stato rotto.

Nel terzo caso possiamo osservare come dietro l'ostacolo si crei inizialmente un minimo che poi si sviluppa in un pattern più complesso di massimi e minimi dovuto all'interferenza delle onde disturbate dall'ostacolo. È evidente che l'ostacolo provoca un disallineamento del fronte d'onda. Al di sopra della linea gialla, sono presenti due piccole creste inaspettate e causate dalla flessione dell'onda.

Diffrazione - key takeaways

  • La diffrazione è il risultato dell'effetto di un bordo sulla propagazione di un'onda quando questa incontra un ostacolo o un'apertura.
  • La dimensione dell'ostacolo ha una notevole importanza nella diffrazione. Le sue dimensioni rispetto alla lunghezza d'onda determinano l'andamento delle creste e delle depressioni una volta che l'onda ha superato l'ostacolo.
  • La fase viene alterata da un ostacolo sufficientemente grande, che provoca la curvatura del fronte d'onda.

Domande frequenti riguardo Diffrazione

Si ha diffrazione quando un'onda incontra un ostacolo o un'apertura.

La diffrazione è un fenomeno che interessa le onde quando incontrano un oggetto o un'apertura lungo il loro percorso di propagazione.

La diffrazione della luce si ha, come per ogni altra onda, quando questa incontra un ostacolo o attraversa un'apertura. Nella vita quotidiana è difficile osservare pattern di diffrazione della luce perché sono molto piccoli, un esempio è quando si guarda un lampione attraverso una tenda e si osserva la luce diffratta.

SCOPRI DI PIÙ RIGUARDO Diffrazione

Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App

The first learning app that truly has everything you need to ace your exams in one place

  • Flashcards & Quizzes
  • AI Study Assistant
  • Study Planner
  • Mock-Exams
  • Smart Note-Taking
Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App

Iscriviti per sottolineare e prendere appunti. É tutto gratis.

Entdecke Lernmaterial in der StudySmarter-App

Google Popup

Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App

Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App

The first learning app that truly has everything you need to ace your exams in one place

  • Flashcards & Quizzes
  • AI Study Assistant
  • Study Planner
  • Mock-Exams
  • Smart Note-Taking
Join over 22 million students in learning with our StudySmarter App